Tutte le tipologie di giacche che puoi trovare sul mercato

Tutte le tipologie di giacche che puoi trovare sul mercato

Nella Francia del XIV secolo, funestata dalle rivolte popolari, i contadini che guidavano le proteste erano soprannominati Jacques, per il loro modo di vestirsi con una blusa corta, dal taglio semplice e aperta sul davanti.

Da loro deriva il nome di uno degli indumenti più iconici per il genere maschile (e, in seguito, femminile): la giacca. Blazer e doppiopetto, smoking e monopetto, a quadrettoni o di velluto, in jeans o militare, di pelle o Sahariana, i modelli di giacca sono tantissimi e hanno attraversato i secoli, guidando lo stile e spesso le rivoluzioni del look ai quattro angoli del mondo.

La protagonista del guardaroba

Un capo adatto per uomini e donne, che immediatamente di sono impadronite dell’indumento maschile per eccellenza, rendendolo protagonista dei tailleur con gonne e pantaloni, reinventandolo con vertiginosi scolli a v, trasformandolo in bolerini o mantelline ispirate ai poncho dell’America Latina, copri-spalle e spolverini.

Il tutto abbinato con scarpe eleganti ma anche sneakers e streetwear, con sotto camice, maglie attillate ma anche felpe e maglioni. Perché ormai la giacca è un indumento talmente universale, contaminato, intercambiabile, da non temere che nessun accostamento la renda meno trendy e cool.

Di tutti i marchi

Non c’è marchio che non abbia una ricca collezione di giacche, maschili e femminili, nel suo catalogo.
E allora via alla fantasia e alle contaminazioni. Magari partendo dal super classico Blazer, il re del casual easy chic, creato nel 1873 per l’equipaggio della fregata britannica HMS Blazer in occasione di una visita della Regina Vittoria. Il Blazer, nato rigorosamente in lana blu, simbolo di eleganza e rigore, oggi è adatto a tutte le occasioni e usato indifferentemente da uomini e donne.

Poi le marziali file di bottoni paralleli del doppiopetto, rigorosamente da stravolgere, come insegna David Beckham, mettendoci sotto una bella t-shirt bianca. O lo smoking, con il suo bottone singolo, senza spacchi, e rigorosamente a tinta unita, capace di rendere cool e super elegante qualsiasi outfit, anche con jeans strappati e sneakers.

Senza dimenticare la giacca a quadrettoni dei vostri nonni, tornata un trend assoluto e rivisitata da tutti i principali marchi. O il velluto, semplice o a costine, da spezzare con pantaloni in materiale diverso (ma, per favore, non con i Jeans). Poi le iconiche giacche di pelle, per uomini e donne, dark, metal, rock e semplicemente irresistibili.

La giacca è donna

E, restando tra le donne, il cardigan di lana alla Coco Chanel, o le giacche dei tailleur, passe-partout dell’eleganza. Ci sono i pellicciotti, assolutamente ecologici, o i bolerini da mezza stagione, senza maniche e super corti, per dare un tocco chic alla vostra mise. Ancora le giacche e i giubbotti di jeans, tornati prepotentemente dagli anni ’80, o le giacche a vento, diventate dei veri capi di alta moda.

Il must

Le giacche possono essere cortissime, corte, a tre quarti o lunghe, con chiusura a bottoni, a cerniera, a gancio o addirittura in velcro, con bottoni o asole gioiello. In lana, garzate, velour, bouclè, pelliccia o pelle, ma anche in cotone, lino, tulle o jeans, le giacche sono il primo mattone su cui costruire il proprio look: versatili, divertenti, preziose, rendono elegante qualsiasi abbinamento, ma allo stesso tempo sono in grado di sdrammatizzarlo.

Le giacche esaltano il fisico di chi le porta e sono anche comodissime da usare, fresche e avvolgenti, coprenti e leggere. Sapere scegliere, usare e abbinare una giacca è un must per chiunque tenga al proprio look.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.