Cappelli pescatore, la nuova moda che sta spopolando

Cappelli pescatore, la nuova moda che sta spopolando

I cappelli pescatore o bucket hat da uomo e donna sono divenuti, nel corso degli ultimi anni, un accessorio essenziale per il guardaroba femminile e maschile di qualunque età.
Con lo scopo di riparare il viso dai raggi solari durante i mesi caldi e da pioggia e intemperie durante l’inverno, questo accessorio ricopre fin dal Novecento un ruolo chiave nell’outfit degli uomini, basti pensare ai pescatori e ai contadini irlandesi, i quali non uscivano mai di casa senza.
Attualmente sono la nuova moda che sta spopolando e sono dunque divenuti gli accessori immancabili per qualunque guardaroba trendy, tanto che numerosi brand di abbigliamento come Carhartt e Kangol ne hanno realizzato delle vere e proprie icone.
Ma di cosa si tratta? Come si possono abbinare? Scopriamolo insieme!

Che cos’è il cappello pescatore

Il cappello pescatore è caratterizzato da una forma a tronco di cono morbida e da una tesa di dimensione medio-larga, che appunto ha il compito di riparare da sole e intemperie.
In inglese viene chiamato bucket hat, in quanto fa riferimento al secchio utilizzato per la pesca.
Si tratta di un accessorio molto in voga negli anni Novanta, poiché indossato dai big della musica come Britney Spears o i cantanti rapper come Eminem e Run DMC.
Ora più che mai è tornato in auge ed è apprezzato da un numero sempre più grande di persone.
I suoi due vantaggi più significativi consistono nella capacità di riparare il viso dai raggi solari e di essere realizzati in materiali resistenti, per esempio il nylon e il cotone.

Differenza tra cappello pescatore estivo e invernale

La differenza sostanziale che intercorre tra un bucket hat estivo e uno invernale consiste nel materiale di realizzazione: nel primo caso è solitamente più leggero, basti pensare al cotone, al nylon, al lino oppure alla paglia.
I modelli progettati per proteggere dal freddo possono essere invece in lana, in feltro o in tessuto tecnico.

Perché indossare il cappello pescatore

Il cappello pescatore è un capo innanzitutto molto versatile e pratico, in quanto può essere abbinato a qualsiasi outfit del proprio guardaroba e quando si decide di non volerlo più indossare, basta semplicemente piegarlo e riporlo in tasca o borsa.
Sebbene si tratti di un accessorio unisex, è possibile trovarlo in qualunque colore e fantasia.
I modelli più ricercati sono anche corredati di cordino da regolare sotto il mento oppure da taschini con cerniera.

Come indossare il cappello pescatore

Il bucket hat può essere indossato con qualunque tipologia di outfit, l’importante è osare e lasciarsi trasportare dall’ispirazione del momento.
Ovviamente è perfetto per il mare, in quanto ben si abbina non solo agli shorts, ai boxer e ai costumi da bagno di tutti i tipi, ma anche agli abiti lunghi in tessuto colorato e maglia e i sandali piatti.
In città andrà invece benissimo con i jeans, le sneakers, i crop top oppure una semplice T-shirt.
Per quanto riguarda invece i look invernali, può essere indossato con un trench, una giacca di jeans e un paio di anfibi.
Insomma è un vero e proprio passepartout che non deve mai mancare, (scopri la nostra selezione di cappelli pescatore, clicca qui).

Questo elemento è stato inserito in news. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.