La storia dei famosissimi Jeans del brand Roy Roger’s

La storia dei famosissimi Jeans del brand Roy Roger’s

Le origini del brand 

Roy Roger’s è il nome di uno dei brand di abbigliamento italiano tra i più famosi. È nato nel 1949 da Francesco Bacci, ed è stato reso celebre dalla sua produzione di jeans a partire dal 1952. Le caratteristiche che resero celebri i Roy Roger’s sono state, la presenza di cinque tasche e delle cerniere lampo sulle tasche posteriori.

Al giorno d’oggi il presidente del brand è Fulvio Biondi, e il marchio è venduto dall’azienda Manifatture 7 Bell s.p.a del comune fiorentino di Campi Bisenzio. La fabbrica ebbe un boom durante gli anni ’70, per poi subire un lento ed inesorabile declino. Negli ultimi anni però, essendo stato sdoganato il vintage nel settore della moda, hanno riscontrato un nuovo periodo di grande successo.

Per festeggiare i 60 anni del brand, sono state realizzate sessanta automobili Pontiac Solstice modello “RR60”, con la capote realizzata in tessuto denim e il logo del marchio stampato sullo scarico posteriore e sulla presa d’aria anteriore.

Manifatture 7 Bell

L’azienda distributrice dei Roy Roger’s la Manifatture 7 Bell, è nata nel 1949, ed è stata la prima realizzatrice di jeans (scopri la storia di questo indumento, clicca qui) in Italia. Inizialmente l’impresa lavorava nella realizzazione di abbigliamento da lavoro. Manifatture 7 Bell impiegava tessuto di cotone e gabardine comuni, finché non giunse sul mercato una nuova stoffa. Questo tessuto dal nome di denim, era diverso da quello che si poteva trovare in commercio per il colore e soprattutto per la resistenza.

Appena giunto sul mercato Manifatture 7 Bell, cominciò subito ad utilizzarlo, sviluppando una partnership con Cone Mills Corporation, una delle più grandi industrie di produzione del denim negli Stati Uniti dell’epoca. Il denim giungeva in magazzino in balle di Juta, un materiale compatto, senza rifiniture molto difficile da lavorare. A quel tempo non erano ancora state inventate le tecniche di lavaggio, quindi, all’inizio, i primi jeans venivano venduti raw, molto rigidi, e in seguito ammorbiditi con lavaggi a casa. Già in quel periodo i Roy Roger’s erano caratterizzati dalle sue originali cerniere sulle tasche anteriori e la celebre “money pocket”, cioè la piccolissima tasca che si trova anteriormente, adibita agli spiccioli.

Roy Roger’s oggi

Questo capo di abbigliamento ha fatto la storia, non soltanto per la praticità e l’alta qualità della lavorazione e dei materiali, ma anche perché rappresentava l’America e tutto quello che di buono poteva arrivare dal nuovo continente.

Da Blazeshop puoi trovare jeans di questo brand e molti altri, vieni a vedere, non rimarrai deluso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *